Intanto sai cosa sono i Social Network?

I Social Network sono piattaforme nate per aggregare e “socializzare”, mettendo in comunicazione tra di loro utenti di tutto il mondo accomunati dalle passioni e dagli interessi tra le più vari: dalla politica, allo sport, dalla musica al collezionismo. Tramite queste piattaforme, solitamente gratuite per gli utenti privati, è possibile condividere foto, video, link o semplici pensieri ed emozioni. Tutto questo con la semplicità e la rapidità di un click.

I Social Network, in tutto il mondo, sono un fenomeno ancora relativamente giovane, in continua evoluzione ed espansione. Per questi motivi non esistono ancora regole precise su come utilizzarli al meglio. Per entrare a far parte di una rete sociale, occorre registrarsi inserendo le informazioni richieste all’atto dell’iscrizione, in seguito è possibile invitare i propri conoscenti a far parte della propria rete virtuale, i quali possono cominciare a fare lo stesso, allargando sempre di più la cerchia di contatti con gli amici degli amici e così via.

La prima e più famosa rete sociale esistente al mondo è Facebook, ma ce ne sono altre decine tra cui Twitter, Google+, dell’omonima casa Google, che in sostanza offre più o meno le stesse funzionalità di Facebook, Instagram, Pinterest, LinkedIn e Flickr, solo per citarne alcuni dei più famosi e che hanno in comune l’aggregazione, la condivisione e l’interazione con gli altri utenti.

In tutto il mondo ci sono più di 2 miliardi di persone che hanno almeno un profilo sociale e questo vuol dire che ogni azienda deve trovare il proprio pubblico per avere la possibilità di offrire il prodotto giusto alle persone giuste. Curare le proprie pagine social diventa sempre più importante e, se lo si vuole fare bene, anche impegnativo. Pensare di assolvere a questa attività senza le giuste competenze e nel “tempo libero” è un approccio decisamente sbagliato. Occorre pertanto osservare una serie di semplici regole per avere più possibilità di ottenere dei risultati tangibili:

 

1. Per iniziare

Chiediti quali risultati vuoi ottenere con i Social Network?Non buttarti a capofitto nell’applicazione di tattiche e tecniche senza una strategia chiara rischierai solo di combinare guai. Ricordati che “La tattica senza strategia è solo il rumore che precede la sconfitta”. Definisci un budget annuo dedicato a tutte le attività di marketing per la promozione della tua azienda, dei tuoi servizi e dei tuoi prodotti. Insomma, destinare una cifra a questo tipo di attività consente di controllare meglio le spese ponendo dei limiti di investimento, mezzi, strategie e di tempo.

2. Crea un profilo professionale con tante informazioni

Una pagina aziendale completa di tutte le informazioni come indirizzo, orari di apertura, settore di attività, sito internet, contatti, prodotti e servizi offerti viene percepito meglio dagli utenti e questo li rassicura. La grafica della pagina dovrebbe essere coordinata il più possibile con gli altri strumenti di comunicazione aziendali già in uso, come ad esempio il sito internet, le brochure, i biglietti da visita, l’insegna, ecc. Pertanto è importante utilizzare tante immagini che riportino il vostro brand, i vostri colori e la linea grafica aziendale.

3. Scegli i Social Network giusti per veicolare i tuoi messaggi

Ogni azienda dovrebbe farsi trovare là dove si incontrano i propri clienti, già acquisiti o potenziali. Quindi, sarà bene che apri un profilo soltanto sui social network che possono esaltare al meglio i tuoi prodotti o i tuoi servizi,presentandoli al meglio alla tua clientela, acquisita e potenziale.

 

4. La goccia scava la roccia

Se decidi di aprire la tua pagina aziendale bisogna curarla e aggiornarla quasi tutti i giorni con regolarità, esattamente come si concima e si annaffia una pianta per farla crescere e ottenere i frutti desiderati. Una pagina statica, poco aggiornata, con contenuti vecchi, poco interessanti o professionali ti farà sicuramente perdere credibilità ed attenzione, rivelandosi presto come un boomerang pericoloso. Per questo è fondamentale pianificare sempre una strategia editoriale, dei contenuti, della periodicità e del linguaggio da tenere per raggiungere il tuo target specifico.

5. Stimola il tuo pubblico

Il semplice “Mi piace”, alla pagina o al singolo post, non vuol dire nulla. Pagine con migliaia di like possono produrre anche risultati inferiori a pagine con molti meno contatti, ma più profilati, attivi e reattivi. Per fare questo è importante utilizzare il giusto linguaggio, cercando di stimolare il dialogo con i propri follower – engagement -tramite immagini curiose e domande aperte. I video sono molto efficaci a questo scopo grazie al movimento che attira l’attenzione del vostro utente. Il massimo del risultato si ottiene quando il “post” diventa “virale”, ovvero viene condiviso dall’utente sul proprio profilo o quello dei suoi amici, generando un “effetto leva” positivo.

 

6. Condividi e “tagga” con astuzia e discrezione

Del “Tag” detto anche “Hashtag” o più comunemente “cancelletto” (#), ormai se ne fa un uso anche eccessivo e spesso sbagliato. Ma forse non tutti ancora sanno con esattezza a cosa serve e come usarlo. L’hashtag nasce dall’esigenza di creare delle specie di “etichette” specifiche in grado di raccogliere dei concetti e classificarli per “parole chiave”. Sapere usare bene gli hashtag è quindi fondamentale per presentarsi e farsi trovare da un pubblico particolarmente sensibile a quell’argomento. Così come è importante entrare nelle comunità (gruppi o pagine) particolarmente interessate ad un certo argomento, per poter veicolare in maniera molto delicata e poco autoreferenziale, informazioni utili e soluzioni a determinate esigenze.

7. Il messaggio giusto al momento giusto

Grazie ai numerosi strumenti di analisi e profilazione del target che la maggior parte dei social mettono a disposizione dei Social Media Manager, è possibile capire molte cose su chi risponde meglio agli annunci e in quali momenti della giornata. Questo consente di capire se la campagna risponde correttamente ed è in linea con le aspettative oppure se occorre apportare delle correzioni per ottimizzare al meglio il budget destinato al Social Media Marketing. Questi strumenti vanno utilizzati e nel migliore dei modi. Per farlo occorrono delle competenze specifiche e professionali.

8. Fai attenzione ai tuoi contatti e a quello che ti comunicano

Il grande vantaggio che offrono i Social Network, rispetto a un semplice sito internet o alla pubblicità tradizionale è che consente di rispondere a possibili richieste e offrire soluzioni per instaurare un rapporto bidirezionale di fiducia e quindi di fidelizzare gli utenti. Una rapida risposta da parte dell’azienda interpellata viene sempre valutata come un importante segnale di attenzione e professionalità.

 

9. Pianifica sempre sul medio-lungo periodo

Per ottenere  risultati concreti e duraturi sui social media ci vuole tempo. Devi essere consapevole che non potrai ottenere risultati evidenti dalla sera alla mattina, ma che ci vorranno alcuni mesi prima di vedere benefici notevoli. La brand reputation online, sia per il sito che per i profili social è uno status che si costruisce poco per volta e giorno per giorno. Per avere un feedback del ROI – Return On Image – di ogni tua campagna di comunicazione ti suggeriamo di chiedere a tutti i tuoi nuovi contatti come ti hanno trovato. Questo consentirà di pianificare e ottimizzare il budget di comunicazione per gli anni successivi.

 

10. Scegli dei professionisti per gestire il tuo social media marketing

Fare marketing sui social media è una cosa seria, così come serio è il business della tua azienda. Perciò, affidati a professionisti che sappiano valorizzare i tuoi prodotti e la tua immagine. Rivolgiti cioè a professionisti del marketing online che sappiano darti risultati concreti.

Ora sei pronto per creare o migliorare le tue pagine aziendali sui Social Media, ma se non ti è chiaro ancora qualcosa o hai bisogno di qualcuno che lo faccia per te, puoi chiamarci subito per una consulenza gratuita e senza vincoli.